© Lodovico Ludoni

pulsar


Ecco un' altra foto, la cui base di partenza è una semplice griglia stradale, che conferma ancora una volta, l' antico detto secondo il quale “l' arte non si insegna” . Il "Perché" lo facciamo dire all' autore stesso Lodovico Ludoni:

“Spesso (e mi metto anche io in prima fila) siamo come stregati dall'estetismo, dalla leggerezza frivola, dall'apparenza senza sostanza e dimentichiamo l'importanza dei contenuti, dei messaggi, dei segni. Io credo che sia giusto seguire entrambe le strade... non si può aprire un dibattito filosofico culturale sotto ogni foto. Come non è giusto solo sorvolare leggeri ed impalpabili su miriadi di foto "defaticanti" che dopo dieci minuti abbiamo già rimosso. Tra le tipologie di foto od immagini che dir si voglia, è giusto dire che vi siano significati e significanti differenti. Paradossalmente un'immagine come "pulsar" può avere richiami profondamente metafisici e filosofici... Cambiano i soggetti ma l'essenza del significato resta ancorata allo scopo che la foto si era prefisso. Un soggetto con stilemi ben riconoscibili ed ancorati all'esperienza di vita quotidiana suscita io credo sensazioni più immediate rispetto ad un'immagine grafica ed astratta. In questo senso per me ha una valenza di significato più compiuta ma resta inteso che entrambe hanno un loro contenuto specifico che esplica su differenti orizzonti cognitivi. Un saluto da Lodovico Ludoni.''

Translated by Luca Fecarotta

Here is another photo, whose starting point is a simple street grid, which confirms once again, the old adage that says: "the' art is not taught." The "Why" we let it say to the author himself, Lodovico Ludoni:

"Often (and I include myself in the front row) we are like bewitched by aestheticism, frivolous lightness, from appearance without substance and we forget the importance of content, messages, signs. I think it is right to follow both ways ... you can not open a cultural philosophical debate under each picture. Like is not right to only have a quick look, light and impalpable on myriads of photos "defatiguing" that after ten minutes we already removed from our mind. Between the types of photos or images, or whatever you want, is correct to say that there are many different meanings. Paradoxically an image as "pulsar" can have calls profoundly metaphysical and philosophical... The subjects change, but the essence of the meaning remains anchored in order to the goal that the photo had set. A subject with recognizable stylistic elements and anchored to the experience of daily life, i believe that arouses feelings more immediate compared to a graphic and abstract imagine. In this sense, for me it has a value of meaning more accomplished but it is understood that both of them have their own specific content that explain on different cognitive horizons. Greetings from Lodovico Ludoni. "


Seguici anche sul gruppo di Facebook 

Follow us on Facebook group

o su Flickr 

or Flickr

vieni anche a visitare la nostra pagina su Facebook

also come to visit our page on Facebook

siamo anche su Twitter

we are also on Twitter


©GrefMultimedia


Ricerca personalizzata

© 2019   Creato da Rosario Sarno.   Tecnologia/

Badge  |  Segnala un problema/Report an Issue  |  Termini del servizio