© Margherita Vitagliano

Senza titolo


Recensione di Roberto Buttura

In questa foto mi ha profondamente colpito, il b/n duro e deciso che con una luce laterale evidenzia le forme mettendo in risalto ogni piega della pelle, creando una sensazione di naturalezza, ma soprattutto di intensa intimità. Non un'immagine qualunque ma un'immagine che racchiude tante parole dove l'occhio non si ferma ad una lettura fugace. Dicono che dallo sguardo traspare l'anima eppure questa immagine senza volto, senza occhi, riesce ugualmente e con forza a trasportare in chi la guarda in una storia di vita percependone le sue vibrazioni. Si rimane in silenzio rispettoso innanzi a questa fotografia posando lo sguardo catturato da quelle mani che stringono una foto di vecchia data sul petto nudo, quasi ad indicare che ciò che lo lega al passato è l'essenza vera del proprio essere spoglio dell'apparenza. L'autrice di questa immagine con delicatezza e semplicità è riuscita ad offrire un racconto, con pochi elementi ma leggibili con gli occhi dell'anima, dove una struggente nostalgia di un passato porta a ricordi lontani forse alle proprie radici, dove il tutto ha inizio con innocenza e gioia per poi chiudersi piano piano nella realtà dolorosa del cerchio della vita, dove tutto ha inizio e tutto ha un fine. Un'immagine priva di percorsi tortuosi e che senza forzare, senza costringere, riesce ad accompagnare la visione in una lettura molto intima e profonda.

Reviewed by Roberto Buttura

Translated by Luca Fecarotta

This photo has deeply impressed me. The b / w hard and marked that with a side light highlights the forms highlighting every wrinkle of the skin, creating a feeling of naturalness but especially of intense intimacy. Not just a common image but an image which enclose many words where the eye does not stop for only a simple fleeting reading. They say that you can see someone’s the soul through the eyes and yet this faceless, eyeless imagine still manages to transport forcefully the viewer into a story of life, perceiving its vibrations. You can only remain in respectful silence in front of this photo, where the look is captured by those hands holding a longstanding photo on a bare chest, as if to indicate that what binds him to the past is the very essence of his being stripped of appearance. The author of this picture has succeeded with delicacy and simplicity in offering a short story. A few elements but readable through the soul’s eyes where a yearning for the past, leads to distant memories, perhaps to their roots, where it all begins with innocence and joy to close then instead slowly, slowly in the painful reality of the circle of life where everything begins and everything has an end. An image without winding paths and that without forcing, without compel, manages to accompany the vision in a very intimate and deep reading.


Seguici anche sul gruppo di Facebook 

Follow us on Facebook group

o su Flickr 

or Flickr

vieni anche a visitare la nostra pagina su Facebook

also come to visit our page on Facebook

siamo anche su Twitter

we are also on Twitter


©GrefMultimedia


Ricerca personalizzata

© 2019   Creato da Rosario Sarno.   Tecnologia/

Badge  |  Segnala un problema/Report an Issue  |  Termini del servizio