Il mito però non riconosce nell'albero solo un simbolo della vita ma anche del cosmo. Con le radici affondate nel terreno primordiale, dischiudendo la sua fioritura nell'universo, genera stelle e soli.
Cit. : Ernest Jünger
Alberi - 10

Visualizzazioni: 5/Views: 5

Commento/Comment

Devi essere membro di FOTOGRAFIA PUNTO D'INCONTRO per aggiungere commenti!/You need to be a member of to add comments!

Partecipa a FOTOGRAFIA PUNTO D'INCONTRO/


Diamond
Commento da/Comment by Roberto Besana su/on 17 Dicembre/December 2019 a/at 10:48
Grazie Alfredo ed Emilio

Diamond
Commento da/Comment by Alfredo De Vivo su/on 17 Dicembre/December 2019 a/at 8:29
splendida composizione e ripresa

Staff Senior
Commento da/Comment by Roberto Buttura su/on 17 Dicembre/December 2019 a/at 4:39
questo ti fa' onore , io ho cercato di farlo in passato , ora a 73 anni , non ho piu' la forza di mettermi in prima persona , sto' male pensando a quella gente ma ho finito la benzina purtroppo, se pensi a Bill Gates che spende tutto il suo denaro per aiutare con progetti di tutti i tipi affinche' i bimbi africani non muoiano come funghi per una semplice dissenteria , progetta nuovi servizi igienici , ha un'equipe di centinaia di persone che lavorano , mette soldi a palate e sinora cosa ha colto , ha aiutato parte della popolazione del Senegal , comunque troppo lunga la storia , bisognerebbe vedere cosa sta' facendo quest'uomo per aiutare questa gente , resti allibito , e dopo dieci anni ha si' fatto qualcosa , ha salvato vite , ma e' solo una punta di spillo , come si fa' a pensare di salvare tutto un continente che sta' subendo uno sterminio di massa da parte dei colonizzatori ? , un genocidio continuo , al confronto Hitler era un angioletto , senti parlare mai del Sudan ? io difficilmente , cosa stanno facendo , di tutto per evitare che il Darfour si metta in pace con Khartoum , ovunque muoiono come funghi , ma noi sentiamo tutti i giorni Salvini o ballando sotto le stelle , la realta' e' questa , chi sta' bene se ne sbatte degli altri , ciaoo , scusa se te l'ho fatta lunga ma purtroppo l'Africa non ha spersnza

Diamond
Commento da/Comment by Roberto Besana su/on 16 Dicembre/December 2019 a/at 23:55
Caro Roberto, ho letto di quello che avviene nel delta del Niger, e ne sono affranto per la violenza con cui l'uomo si lascia ottenebrare dalla sete di potere, denaro, sperando in un miglioramento solo della propia vita senza considerare che la condivisone della felicità è il miglior modo per giustificare la nostra esistenza. Putroppo alle volte quell'uomo siamo noi stessi che senza saperlo stiamo consumando la benzina che arriva da quei luoghi insanguinati. Ma si può sempre nel nostro piccolo aiutare e fare qualcosa di positivo, in primavera esporrò una mostra sul tema del rapporto tra l'uomo e l'ambiente e tutto il ricavato dalle vendite verrà destinato ad una Onlus che opera direttamente in Etiopia nel costruire scuole ed ospedali, ecco, faccio in modo che una passione non rimanga fine a se stessa, ma diventi un veicolo per aiutare gli altri, gli ultimi, quelli che si attardano lungo il cammino perché non riescono a tenere il passo

Staff Senior
Commento da/Comment by Roberto Buttura su/on 16 Dicembre/December 2019 a/at 18:59
io ho gia' ceduto , non posso spiegarti in passato quante battaglie ho portato avanti in difesa del popolo nero , nel mio piccolo mi davo da fare nei cantieri perche' i bianchi li maltrattavano , sul posto , lavorando la' puoi fare qualcosa , ora guardo la Nigeria e la confronto con la mia di 45 anni fa' , una tragedia , e' impossibile fermarli, io non ci penso piu' , le immagini che vedi sono veritiere ma io non ho detto ovunque , ho parlato in molte zone che io ho visto in cui si rimbosca subito e danni irreparabili non ce ne sono , ma non ho generalizzato , sicuramenti gli sterminatori sono ovunque , di piante sicuro , ma quelli che fanno morire le persono sul delta per il petrolio sono peggio

Diamond
Commento da/Comment by Roberto Besana su/on 16 Dicembre/December 2019 a/at 18:25
noo, non cedere caro Roberto, continuiamo, anche nel nostro piccolo possiamo essere di esempio ... per gli altri e per la salvaguardia della natura, dimentichi gli scempi in Africa e sull'olio di palma, questi alcuni appunti dalla Svizzera https://www.swissinfo.ch/ita/accaparramento-delle-terre_-non-esiste...

Staff
Commento da/Comment by emilio bertolotti su/on 16 Dicembre/December 2019 a/at 17:12
uno straordinario punto di ripresa ti ha permesso di creare questo stupendo scatto,complimenti

Staff Senior
Commento da/Comment by Roberto Buttura su/on 16 Dicembre/December 2019 a/at 16:28
purtroppo la discesa e' iniziata , se vedo i mari del sud Pacifico con plastica in posti che sono paradisi unici al mondo cosa posso fare , io mi sono rassegnato , faccio come gli struzzi , alla mia eta' si diventa , io divento scettico su tutto , a battaglia persa io mi arrendo , l'olio di palma per me e' un affare mondiale montato un po' ad arte , sul Brasile non si discute e sul prosecco , ma sull'olio di palma qualcosa non mi torna , ho visto i palmeti di Indonesia , Sumatra e di tutte queste isole insomma , pure in Polinesia , se ti mostro foto di palmeti resti esterrefatto , li tagliano sicuramente , ma la crescita di una palma non e' come quella di un'albero centenario della foresta pluviale , li crescono in fretta e in molte coltivazioni tagliano e piantano , ne ho viste molte che vanno avanti in questo modo , posso sbagliare ma la faccenda dell'olio di palma non mi convince, spero di non sbagliare ,per l'ananas e' perfetto , hanno bisogno di spazio perche'l'ananas nasdce da una pianta da un'arbusto come quello del carciofo , ma ogni pianta fa' un frutto solo , la domanda e' forte , gli orientali hanno preso di mira il Madagascar , zona centro orientale , hanno raso al suolo migliaia di ettari di foresta per coltivare ananas e frutta e verdura in genere , una tragedia , ciaooo

Diamond
Commento da/Comment by Roberto Besana su/on 16 Dicembre/December 2019 a/at 16:07
ma quanto ancora... se pensi al Brasile, alle coltivazioni di anans, all'olio di palma in oriente... e se poi pensiamo che le colline del prosecco, la devastazione fatta uomo è tra i Patrimoni Unesco....

Staff Senior
Commento da/Comment by Roberto Buttura su/on 16 Dicembre/December 2019 a/at 14:41
dipende dalle zone ovviamente , la ricerca del legno ha devastato paradisi come Madagascar , N. Caledonia e Indonesia , in Italia hanno fatto l'impossibile per radere al suolo i preziosi alberi delle Alpi , ma credo che ora si siano messo di buzzo buono per salvaguardare , tardi purtroppo ma qualcosa credo si muova

Seguici anche sul gruppo di Facebook 

Follow us on Facebook group

o su Flickr 

or Flickr

vieni anche a visitare la nostra pagina su Facebook

also come to visit our page on Facebook

siamo anche su Twitter

we are also on Twitter


©GrefMultimedia


Ricerca personalizzata

© 2021   Creato da Rosario Sarno.   Tecnologia/

Badge  |  Segnala un problema/Report an Issue  |  Termini del servizio