Purtroppo scervellandomi nel trovare un lavoro in questo campo, vado a sbattere sempre sullo stesso problema, che è creato dalla mia generazione purtroppo: ora con l'era del digitale tutti quanti possono spacciarsi come fotografi, ora ci sono centinaia di migliaia di persone con una reflex in mano, quasi fosse una moda, e pur di emergere "svendono la professione", così facendo si abituano i clienti ad avere foto, magari anche di buona qualità, a prezzi ridicoli o nulli e le persone che vogliono davvero vivere con la fotografia, non possono perchè vengono scartati a dispetto di chi regala il proprio lavoro.

Anche io stavo per cadere nel tranello, regalando il mio lavoro ad una testata qualsiasi e aspettare che mi richiamino.. ma dove penso di andare? dopo che io avrò regalato il mio lavoro, qualche altro giovane come me regalerà il suo e così via, in questo modo i clienti avranno foto gratis e chi vuole davvero lavorare e vedere le proprie foto "monetizzate" non può farlo.
Finchè ci saranno persone che svendono le proprie foto, che lavorano gratis, finchè ci saranno agenzie di "microstock" dove fotografi improvvisati vendono le proprie foto a 2 dollari, abituando il mercato a giocare al ribasso, i potenziali clienti non si sognerebbero mai di pagare quello che possono avere gratis.

A questo punto mi chiedo: si può ancora vivere di fotografia, con tutti questi ragazzi (lo fanno in buona fede, e mi ci metto dentro anche io perchè l'ho fatto sperando in qualcosa che non esiste) che regalano il proprio lavoro?
esiste ancora qualcuno che pagherebbe un fotografo 300-400-500 euro a giornata, quando ci sono 1000000000 ragazzi, anche magari con ottime capacità, che fanno lo stesso lavoro per 30-20-10-0 euro a giornata?
esiste qualcuno che pagherebbe una cifra ragionevole per una foto di una moto che gira in pista, una foto di un paesaggio da cartolina, un reportage di una manifestazione sportiva/sociale, quando c'è sempre a fianco a me un ragazzo della mia stessa età (20) che regala le sue foto per cercare di farsi un nome?

Spero tanto che qualcuno possa rispondere SI a queste domande, anche se ho i miei seri dubbi.

Scusate lo sfogo, il mio non è un attacco ai giovani volenterosi che cercano con tutte le forze e con tutta la passione di fare della fotografia la propria professione, perchè anche io sono uno di quelli, ma è un attacco al sistema che si utilizza, che è come un gatto che si morde la coda: più noi giovani cerchiamo di trovare un lavoro in questo modo, più ci precludiamo la possibilità di trovarlo. e uccidiamo la fotografia come professione.

se qualcuno non è d'accordo o ha qualcosa da aggiungere o semplicemente ha qualche consiglio da darmi, è più che ben accetto.

Visualizzazioni: 175/Views: 175

Commento/Comment

Devi essere membro di FOTOGRAFIA PUNTO D'INCONTRO per aggiungere commenti!/You need to be a member of to add comments!

Partecipa a FOTOGRAFIA PUNTO D'INCONTRO/

Commento da/Comment by Francesco Manzi su/on 24 Marzo/March 2011 a/at 23:24
Non hai detto niente di nuovo, questo succede in tutti i campi lavorativi. Purtroppo questo accade quando la richiesta di lavoro è minore di chi offre servizi, però alla fine prevale quasi sempre la professionalità e l'esperienza. Il cliente chiama il mio concorrente per spendere meno e poi mi richiama perchè devo riparare i guai creati dal mio concorrente. Logicamente dipende anche da colui che ha ordinato il lavoro che cosa vuole, la qualità o solamente risparmiare. Succede la stessa cosa anche con gli articoli cinesi che sembrano quasi regalati, però alla fine valgono il prezzo pagato.
Ciao e buona fotografia.
Commento da/Comment by Gaudenz Gerig su/on 6 Gennaio/January 2011 a/at 9:41
Secondo me? No, ora come ora è difficile vivere di sola fotografia, a meno che non si è fortunati, non si hanno delle conoscenze o non si è dei veri mostri sacri.
C'è anche da dire che ci sono campi in cui la fotografia rende, ed anche bene. Fotografi di matrimonio guadagnano mica male, ma come in tutti i lavori (o quasi) bisogna essere bravi a farlo.
Fotografi di natura? A mio avviso poco o niente, anche perchè ormai chi si ferma a comprare NG o Airone?
In studio? Magari qualcosina, ma ci abbinerei comunque un'altro lavoro.

Capisco il tuo punto di vista. Anche a me dava fastidio vedere un sacco di gente con reflex al collo, magari più prestanti di quella che avevo io, e vederla sprecata completamente. Nessuno è nato con l'obiettivo in mano ed ognuno ha il suo tempo per imparare, ma è come vedere Ferrari da tutte le parti e l'unico a non averla sei tu che la vuoi.

Ormai ci ho fatto l'abitudine e sono rimasto dell'idea che alla fine, che sia abbia la 1D o la 1000D, l'unica cosa che veramente importa è la persona che ci sta dietro.
A mio avviso se ti vuoi fare un nome ed essere conosciuto devi fare un servizio su qualcosa. Non cercare di far vedere la singola foto, quanto vendere il servizio completo.

Anch'io personalmente sogno da tempo di farlo come lavoro secondario. Il mio sogno sarebbe diventare reporter di guerra. So che però non basta mandare email a tutti chiedendo: ehi, vi interessa avermi come fotografo?
La soluzione è una sola: prendere, andare da qualche parte per 2-3-4 settimane. Fare un servizio completo di fotografia e storie, montarlo e poi mandarlo come curriculum.
Magari qualcuno ti dice di no, magari qualcuno di si e magari qualcuno ti trova straordinario. non si puo' mai dire.

Ti auguro comunque buona fortuna per il tuo futuro

Gaudenz

Seguici anche sul gruppo di Facebook 

Follow us on Facebook group

o su Flickr 

or Flickr

vieni anche a visitare la nostra pagina su Facebook

also come to visit our page on Facebook

siamo anche su Twitter

we are also on Twitter


©GrefMultimedia


Ricerca personalizzata

© 2021   Creato da Rosario Sarno.   Tecnologia/

Badge  |  Segnala un problema/Report an Issue  |  Termini del servizio